Tarare correttamente la frizione a spinning

Salve a tutti voi slamatori seriali di pesci e benvenuti in questo mini approfondimento su come tarare correttamente la frizione quando si pesca a spinning!

Prima di tutto: OMMIODDDIO da quanto tempo non riuscivo a trovare del tempo per scrivere sul mio adorato spazio Accardiano!!!

Ma sono qui miei cari amici spinnaroli, non sono sparito, mi sono soltanto indebitato a 30 anni per l’acquisto di casa e sto’ sgobbando con la ristrutturazione: tuuuuuutto nella norma direi…

DUNQUE, da cosa nasce questo approfondimento?

Dai MIEI errori, dalle fesserie che ho fatto, faccio e quelle che sicuramente farò: oh, almeno cerco di trarre il meglio dagli errori e tengo sempre la mente aperta al ragionamento critico.

Iniziamo dalla solita domanda:

PERCHE’ bisogna tarare la frizione?!

FERMI TUTTI!!

Prima di tutto parlo a TE!

Se non lo hai fatto leggiti l’articolo introduttivo sui mulinelli da spinning e poi l’approfondimento scanzonato sulla fluidità del drag!

Abbiamo sempre detto che, quando si parla di spinning, si parla di comparti pescanti dove TEORICAMENTE l’unica componente elastica dovrebbe essere la canna.

tarare la frizione è importante durante un combattimento

Ecco, presupponendo questo sappiamo che ci servirà un metodo che NON SOLO ci aiuti a combattere un pesce, ma che smorzi quei “sussulti” (o FuFFulti che dir si voglia) improvvisi che potrebbero portare a svariate conseguenze sgradevoli.

Non tarare adeguatamente la frizione può infatti portare (tra le varie cose) a: slamate, rotture della vetta, rottura del terminale, incidenti in scogliera, rotture di…tante cose brutte…

Oh, parliamone chiaramente: tarare la frizione ci serve…PUNTO!

La leggenda del preset

Momento, momento, momento, momento…MOMENTO!

Rapidamente ti dirò che il “preset” altro non è che l’impostazione fissa della frizione che viene tarata PRIMA dell’esecuzione dell’azione di pesca in se.

Chiamarlo “leggenda” però è un po’ sbagliato: infatti questo metodo esiste e viene anche utilizzato.

Quando però si può usare questo tipo di impostazione?

Banalmente quando si sa già che durante la pescata si andrà a pescare sempre con la stessa tipologia di artificiali e si conosce bene lo spot.

Questo genere di tecnica per tarare la frizione viene per lo più utilizzata (da terra almeno) per lo Shore-Jigging senza tendenzialmente superare i 3-4Kg.

Nella fattispecie infatti questo ci permetterà di:

  • gestire l’esca senza disperdere il movimento lungo la colonna d’acqua;
  • ferrare correttamente un buon pesce anche con batimetriche importanti;
  • staccare dal fondo pesci anche di ottima taglia senza rischiare di farli intanare;
  • non finire in acqua nel caso di strike di pesci oversize;

Dunque, qualora la vostra intenzione fosse quella di fare una pescata unicamente a Shore-Jigging, allora il preset potrebbe anche andar bene per tarare la frizione.

Tarare la frizione dinamicamente

Senza troppi giri di parole credo che nello spinning il modo migliore di garantirsi una frizione tarata adeguatamente sia quello di pensare dinamicamente.

In pratica bisogna (a mio avviso) imparare a tarare il drag di volta in volta al cambiare di tante variabili come ad esempio: tipo di artificiale, altezza della colonna d’acqua di lavoro, azione della canna, conformazione dello spot, ecc.

Infatti (per dirne una) quando si pesca in spot con acqua molto bassa e fondale ricco di ostacoli (classiche scogliere basse) è meglio tenersi più alti con il drag per impedire fughe del pesce.

Se si pesca con una canna molto fast è sicuramente meglio allentare il drag per evitare di strappare l’esca durante la ferrata su strike timidi.

Quando si pesca con gomme a fondo (soprattutto se con ami offset) è buono tenere una frizione discretamente alta per ferrare al meglio e staccare il pesce dal fondo.

è importante tarare la frazione aumentando il drag se si pesca a fondo

Ecc…ecc…ecc…

Come la taro io

Dopo aver perso parecchi pesci nel tempo a causa di frizioni tarate male (per lo più in eccesso) sono arrivato ad una conclusione: nello spinning con hardbaits si “tara a limite di jerkata”.

PUNTO…FINITO…THE END!

Immaginiamo di avere il nostro classico bel Long-Jerk e di iniziare il nostro bel recupero.

Per tarare la frizione correttamente il modo migliore sarà regolarla in modo tale che essa scatti con delle jerkate più energiche del normale.

Questo ci aiuta su più piani!

Infatti NON solo ci aiuterà a non strappare l’esca nel caso di una ferrata molto vigorosa, ma ci permetterà di ammortizzare eventuali movimento errati o eccessivamente repentini della canna durante il recupero dell’artificiale.

E state tranquilli: quei circa 6-700g di Drag che stiamo applicando sono assolutamente più che sufficienti per allamare correttamente un pesce con le nostre belle ancorette affilate!

Nel caso in cui il pesce dovesse poi vincere il drag, niente paura, basterà stringerla durante il combattimento.

Ovviamente una canna più moderate tenderà ad avere un setting più elevato di una fast a parità di artificiale: queste infatti tendono ad ammortizzare molto di più rispetto alle ultime.

esempio di come tarare la frizione aiuti a portare a guadino pesci non allamati correttamente

Con una frizione tarata a limite di jerkata inoltre possiamo anche evitare di slamare pesci che magari si sono agganciati sul corpo e non nell’apparato boccale!

Gli “assolutismi” non assoluti

Ecco, questo breve articolo è l’ennesima riprova che spesso e volentieri NON esistono delle regole fisse.

Infatti il metodo dinamico è un modo di tarare la frizione che dipende TOTALMENTE dall’angler, dalle sue abitudini di pesca e dalla combo che sta’ usando in quel momento!

Anche questo (assieme a tutti i bei consigli che troverete su questo blog) contribuisce a costruire dei pescatori CRITICI che sanno quel che fanno e sanno come adattarsi durante le pescate.

Per il resto, al solito, io vi invito a seguire questo spazio accardiano TOTALMENTE gratuito e, come sempre, ad iscrivervi alla nostra SEXY e NON SPAMMOSA NEWSLETTER!

Ci becchiamo a dei prossimi articoli tanto succulenti e ricchi di contenuti…

STAY TUNED…slamatori seriali di pesci!


SEGUIMI


INSTAGRAM

YOUTUBE

Tik Tok

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.