IL TRAVOMETRO di Gabriele

Soprattutto quando si incomincia ad avere la necessità di avere più montature, e di averne in serie per ogni tipologia, la precisione è fondamentale! E con il travometro di Gabriele possiamo riuscirci.

Ho già scritto in passato su come costruire una montatura, su come costruirle in serie, ho già pubblicato sul canale Youtube il tutorial su come utilizzare il Travometro di Gabriele, ora, per completare l’informazione, questo articolo in modo che chiunque abbia bisogno di soddisfare queste necessità abbia anche questo riferimento.

Vediamo le principali caratteristiche.


QUANTI TRAVI CONTEMPORANEAMENTE?

Il travometro di Gabriele consente di costruire sino ad un massimo di 19 montature contemporaneamente.

Qualora doveste costruirne di meno, vi consiglio di distribuirle lungo tutta la barretta, in modo che possiate agire con più spazio tra un trave e l’altro.

Per chi preferisse la barra dentellata piuttosto che i gancetti può richiederla a Gabriele senza problemi: lui è bravissimo nell’accontentare ogni forma di personalizzazione del vostro travometro e non solo!


LUNGHEZZA MASSIMA

Tre metri e venti centimetri è la massima lunghezza che il travometro di Gabriele è in grado di realizzare, anche se poi il sistema per andare oltre quella misura si trova.

Ad esempio, se volessimo fare delle montature super lunghe XL da 5 metri, possiamo mettere il travometro sulla misura dei 2 metri e mezzo, e fare la montatura con una “andata e ritorno”.

In questo particolare caso, ovviamente, le montature simultanee disponibili diventeranno la metà di 19 => ovvero 9.


SISTEMA DI MISURAZIONE

La telescopicità del travometro di Gabriele ha un senso logico che va seguito. Ora vi spiego meglio.

Quando è chiuso, consente di fare montature da 120 cm.

Per andare oltre, e sino alla misura di 2 metri e 20 cm, bisogna far sfilare l’elemento di sinistra.

Infatti, una volta che lo farete scorrere, noterete che la misurazione oltre i 120 cm continua proprio su quella bara che state aprendo.

Se la montatura dovesse essere oltre i 2 metri e 20 cm ricorreremo alla parte estensibile destra del travometro.

Noterete, infatti, che la misura dell’ultimo elemento prosegue proprio con i 221 cm e sino ai 3 metri e 20 cm.


CANALETTE E ADATTATORI

Cominciamo dalle canalette:

Servono per posizionare al proprio interno la girella (o la sfera, o qualunque altro sistema di aggancio per il bracciolo noi utilizziamo).

In questo modo rimane distanziata dalle perline, in modo da creare uno spazio adeguato per la mobilità della stessa.

Inoltre fa si che in ogni montatura gli snodi siano alle stesse distanze.

Infine, la base messa sotto la cavalletta impedisce che eventuali gocce di colla vadano a finire ove non desiderato 😀

Siccome può capitare che le canalette debbano posizionarsi su uno qualunque dei tre scatolati telescopici.

Ogni canaletta avrà a adisposizione degli adattatori affinchè le stesse possano posizionarsi su ognuno dei tre elementi.


DOPPIA MISURA

Qualora avessimo necessità di produrre montature di lunghezze diverse, tramite quest’ultimo accessorio, possiamo farlo!

Posizionando questa ulteriore barretta possiamo infatti creare la seconda misura, sfruttando la prima metà con una misura, e la seconda metà con una misura diversa.

In questa caso appare ovvio che la capienza di 19 montature costituirà sempre il massimo numero di montature creabili in serie, e starà a noi decidere quante di una lunghezza e quante dell’altra.

Anche per quest’ultimo accessorio sono disponibili gli adattatori affinchè possa posizionarsi in un qualunque punto del travometro.


PIATTO INTELLIGENTE

Facile da applicare, e altrettanto facile da rimuovere quando non serve più, il travometro di Gabriele prevede anche un piattino… intelligente!

Avere a portata di mano la colla e ogni piccolo accessorio è fondamentale per produrre in modo organizzato.

Come vedete dalla foto c’è anche un comodo spillo per gestire le gocce di colla, nel caso voleste scegliere questo metodo di fissaggio delle perline.

Ma… come mai ho scritto intelligente? Ora ve lo dico 😀

Tale aggettivo mi è venuto in mente osservando il fatto che per come è fatto, rimane esterno all’area in cui posizioniamo i travi, ed è un aspetto che mi piace sottolineare.

Chi avesse comprato il Travometro di Gabriele prima di questo upgrade può stare tranquillo 🙂

Può richiederlo ed è perfettamente compatibile!


IL PORTA LENZA

Soprattutto quando produciamo travi in grande numero, e ci organizziamo con le cosiddette “collane”, avere un porta bobina è fondamentale.

Questo accessorio è a prova di bomba!

E’ in grado di ospitare qualunque formato di bobina io conosca (escluse le bobine giganti che farebbero cappottare tutto 😀 )

Dopo ogni taglio la collana si può fissare nell’apposita sede.

Ma non è finita qui!

Il porta bobina, oltre che l’alloggio per bloccare la lenza ha anche un’altra comodità.

Con una sistema di facile utilizzo il porta bobine si può far ruotare in modo da avere (qualora servisse) la bobina di filo perpendicolare.

Anche questo upgrade si può integrare in un qualunque Travometro eventualmente acquistato in precedenza.


PERSONALIZZAZIONI

Come potete vedere dal mio travometro, la possibilità di personalizzazioni sono infinite! Basta accordarsi con il suo creatore e il gioco è fatto!

Ad oggi non sono riuscito ancora a metterlo in difficoltà con qualunque richiesta estetica!

Attenzione però che più viene personalizzato e (ovviamente) più alto sarà il prezzo.


VIDEO TUTORIAL

Qui potete vedere la video spiegazione di quanto ho appena scritto:


CONTATTA IL COSTRUTTORE


1 Commento

  1. Silvano

    Spettacolare come sempre gabriele

    Rispondi

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.